Pere di piombo, teste di piombo, pallini di piombo: il metallo pesante velenoso si trova in molte aree durante la pesca. Ma questo potrebbe presto finire, perché la questione dei divieti di pesca del piombo è da tempo in ebollizione a livello dell’UE.

Si stima che ogni anno vengano immesse nelle acque dell’UE tra le 2.000 e le 6.000 tonnellate di piombo attraverso la pesca. I piccoli pezzi di piombo che vengono mangiati dagli uccelli acquatici sono particolarmente problematici.

Ad esempio, il Regno Unito ha introdotto un divieto di pesi di piombo inferiori a 28 grammi più di 30 anni fa. In Danimarca dal 2002 è in vigore un divieto generale di utilizzo del piombo nella pesca.

Vantaggi del piombo e alternative sostenibili in tungsteno, cemento, acciaio o pietra

Il piombo è così popolare e pratico perché, grazie alla sua alta densità, offre molto peso per poco materiale. Questo è un vantaggio decisivo, soprattutto quando si tratta di pesca a spinning e carp fishing, dove spesso viene lanciato lontano. Ma ci sono alternative!

Il tungsteno ha una densità ancora maggiore del piombo, ma è molto più costoso. È stato utilizzato per molto tempo nella pesca a mosca , dove sono richiesti solo pesi minimi.

Per i carpisti , esistono alternative al piombo in cemento (es. Ufosinker), acciaio (es. Steel angler) o pietra (es. Fishstone). Quando si tratta di esche da spinning, i produttori di solito lavorano con tungsteno e cemento, ad esempio per le teste piombate.

Parte 6 sulla “Pesca Sostenibile”…

… è dedicato al tema finale “Godersi la natura invece di cacciare le dimensioni” e perché la mentalità dei pescatori svolgerà un ruolo così decisivo per le generazioni future …

© Testo: Stefan Tesch, Fisch Ahoi: www.fischahoi.at